Il meglio del Web
Siti Piazze Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio
Web Links


Passero
Un portale sul passero di cui se ne descrivono le caratteristiche generali, il comportamento e le abitudini e in cui si parla delle specie di passeri diffuse in Italia
-
Ocelot
Il Portale sull'Ocelot, bellissimo felino selvatico dalla splendida pelliccia maculata tipico del Sud America e del Centro America e particolarmente amato negli Stati Uniti, dove fino a pochi anni fa era apprezzato come animale domestico


Il Cervo nella Mitologia

Il Cervo nella Mitologia e nelle Leggende

Da sempre, il cervo è presente nella mitologia di quasi tutti i popoli; a questo animale, considerato sacro a gli dei, venivano persino attribuiti dei poteri curativi e moltissime sono le leggende che lo trovano nel ruolo di protagonista. Molte leggende e credenze lo descrivevano come elegante ed imponente destriero degli dei, altre lo dipingevano come protettore e guaritore del corpo e dell'anima, mentre alte ancora lo rappresentano con un'entità negativa e distruttrice.

Quello che però non sfuggì a nessuna delle popolazioni presso le quali il cervo era venerato, fu certamente la sua maestosità, l'andatura aggraziata e veloce, le grandiose corna che portava con fierezza e solennità.

Per il suo aspetto e per il suo carattere fugace, il cervo era il re della foresta, temuto e rispettato da tutti: uomini e animali.

Le leggende che narrano di questo nobile animale sono veramente affascinanti e ricche di simboli che ne arricchiscono ulteriormente l'aria di mistero e misticità.

Come per tutti i simboli, anche per la figura del cervo le interpretazioni sono molteplici e spesso contrastanti: se alcuni popoli lo vedevano come simbolo della rigenerazione vitale, del ciclo della vita, delle rinascite e della longevità per il rinnovarsi ed il crescere continuo delle sue corna; altri popoli, come quelli germanici, lo vedevano invece come un'entità malefica che tenta di distruggere l'albero originario.

Nella mitologia germanica infatti, sono famosi i quattro cervi che tentarono di distruggere l'albero cosmico Yggdrasill (l'albero del mondo da cui ha origine la vita) mangiandone i germogli per indebolirlo ed impedirgli di crescere.

Oltre che in quella germanica, in Europa, il cervo è presente anche nella cultura celtica, in quella slava e, ancora più in dietro nel tempo, in quella greca e romana.

Animale soprannaturale nella mitologia e nelle fiabe dei popoli celtici ed in quella degli slavi, dove viene spesso dipinto con un grosso animale dalle corna dorate; il cervo assume un ruolo di grande rilievo nella mitologia greca e latina dove, assieme al cipresso, è uno dei due simboli della dei della caccia Diana (o, per i greci, Artemide).

Il mito di Atteone è forse uno dei più famosi e racconta del giovane Atteone che, durante una battuta di caccia, avrebbe involontariamente visto la dea Artemide intenta a lavarsi in un lago assieme alle ninfe.

La dea volle assicurarsi che il ragazzo non proferisse parola dell'accaduto tramutandolo in un cervo e, impedendo alla muta di cani di riconoscere il loro padrone, per mezzo di un sortilegio, fece sì che Atteone fosse ucciso dai suoi fidati animali.

Certamente però, quando si vuole collegare il cervo alla mitologia greca, non si possono dimenticare Eracle e le sue fatiche: infatti, il compito di catturare la Cerva di Cirnea fu la quarta delle sue dodici fatiche.

Ma la fama di questo animale non si fermò solo all'Europa, bensì arrivò fino in India e neppure il grande oceano fu in grado di fermare la venerazione per il maestoso cervo: la sua nobiltà conquistò persino i nativi americani che ne furono tanto affascinati da farne un simbolo di vita e di forza.

Il cervo magico rappresentava infatti il potere del granturco che era in grado si sostenere e nutrire il corpo, ed il potere del peyote che era quello di illuminare lo spirito offrendo una guida spirituale e l'ispirazione artistica.

In una leggenda induista invece, il cervo, assumendo una connotazione negativa, è la forma scelta da un demone, il quale si trasformò in cervo dorato per trarre in inganno un giovane uomo ed allontanarlo dalla moglie che, intanto, veniva rapita dal fratello.

Anche il cristianesimo, religione severa e più vicino a noi nel tempo, non è privo di simboli che riportano al cervo: nella sua iconografia infatti, il cervo è simbolo del Cristo che combatte e vince il serpente demonio.

cervo.it

Un portale sul cervo, animale delle foreste, di cui se ne descrivono le caratteristiche generali, il palco di corna e l'organizzazione dei branchi e di cui se ne illustra la presenza nell'antica mitologia
Argomenti

Il portale dedicato al Cervo
Il Palco e La Gerarchia
Il Cervo nella Mitologia